Nella splendida cornice dello stadio “Tre Fontane“, ritornato ai suoi vecchi fasti del passato (era teatro degli allenamenti della prima squadra della Roma fino ad inizio anni 80′) si è giocata, a dirla con le parole di Damiano Tommasi, attuale presidente dell’Associazione italiana calciatori, una partita importante per dire no a passi indietro nella storia. La partita infatti vedeva contrapposti Liberi Nantes ASD, squadra composta da rifugiati e richiedenti asilo e una selezione di stelle del calcio e non, come Damiano Tommasi, Katia Serra, Diego Bianchi e Giorgio Pasotti.

Liberi Nantes che ha organizzato l’evento insieme a UNHCR Italia e all’Associazione Italiana Calciatori, è “l’unica Associazione Sportiva Dilettantistica in Italia, riconosciuta dall’UNHCR, che promuove e garantisce la libertà di accesso allo Sport a rifugiati e richiedenti asilo politico. […]

Attraverso la pratica di discipline sportive (e non solo) l’Associazione mette gratuitamente a disposizione di tutti gli ospiti dei diversi centri d’accoglienza del territorio romano un campo su cui allenarsi e giocare liberamente, attrezzature e abbigliamento sportivo adeguato alle attività in programma e il sostegno umano, prima ancora che pratico, dei volontari che la compongono”.

Il match, organizzato per sensibilizzare l’opinione pubblica sui motivi che costringono molti a lasciare il proprio paese, si è giocato in un clima di grande gioia, prodotta dal caloroso affetto dimostrato dal pubblico negli spalti. Il risultato finale di 0-3 ha premiato la squadra delle stelle del calcio che con Pasotti prima e con una doppietta di Fabiana Costi poi hanno chiuso la gara.

Infine, da segnalare anche la presenza dell’A.I.A.C (Associazione italiana allenatori calcio) che collabora attivamente da diverso tempo con l’UNHCR nell’organizzazione di partite e soprattutto di progetti rivolti proprio ai rifugiati. In particolar modo si segnala il “Progetto Rete“, iniziativa rivolta ai minori stranieri non accompagnati e neo maggiorenni richiedenti protezione internazionale. Il progetto che prevede gli allenamenti con i collaboratori del Settore Giovanile della FIGC, rappresenta una possibilità di accesso allo sport e al mondo del calcio, altrimenti precluso.

Clicca sulle immagini qui sotto per accedere ai video dell’evento:

Video della partita – Wemagazine